Venezia – La Sepoltura della Letteratura

Gino Rossi, Marina

Gino Rossi e la sua ribelle Venezia

Nei primi decenni del Novecento il panorama dell’arte europea venne letteralmente sconvolto dal fenomeno delle Avanguardie; è risaputo con quale forza esse si imposero sulla scena e soprattutto quale fosse il loro scopo dichiarato nel sovvertire valori, contenuti e linguaggi, per conferire un significato nuovo al concetto stesso di arte. Meno noto invece è il

Picasso. Sulla spiaggia: la mostra a Venezia

A Palazzo Venier dei Leoni – sede della Fondazione Solomon R. Guggenheim di Venezia – approda fino al prossimo 7 gennaio 2018 la mostra dossier Picasso. Sulla spiaggia, curata da Luca Massimo Barbero. L’esposizione è parte di un programma di eventi facenti capo al progetto triennale “Picasso Méditerranée” promosso dal Musée National Picasso-Paris, dove più

Intuition, la mostra a Palazzo Fortuny

Defilato dal costante fluire del turismo veneziano, presso Campo San Beneto risplende uno tra i più illustri palazzi nobiliari della città lagunare, ad oggi noto come Palazzo Fortuny. Fatto costruire per iniziativa di Benedetto Pesaro a partire dalla prima metà del 1400, il Palazzo è noto – oltre che per la sua storia secolare –

Sua Maestà e la Conversazione

Avvertenza: Nelle poche righe che seguono mi occuperò solo superficialmente di un paio di soggetti religiosi che hanno totalmente (o quasi) dominato la scena artistica italiana tra la fine del Medioevo e il Rinascimento maturo, entrambi con al centro una figura che i frequentatori dei musei storici o delle mostre dedicate ai secoli sommariamente indicati

Gli occhi e il cuore di Tiziano

Tra il 1519 e il 1523 Tiziano, già noto a Venezia e riconosciuto come uno degli artisti di maggior talento del momento, esegue per il Camerino di Alfonso d’Este, duca di Ferrara, tre grandi tele di argomento mitologico nelle quali è possibile osservare le grandi doti narrative del pittore veneziano e apprezzarne i colori freschi