Romanzo– Pagina 5 di 5 – La Sepoltura della Letteratura

Federigo Tozzi: l’inspiegabile

Federigo Tozzi: l’inspiegabile

Per molto tempo Federigo Tozzi è stato per me un illustre sconosciuto; poi è diventato un nome ripetuto di tanto in tanto nelle aule dell’Università, e infine si è materializzato in un libro di seconda mano, su una bancarella: Bestie. Non mi ricordo che festa di paese era. Devo aver pensato: toh guarda, Tozzi. Lo

L’amore è la guida e il cammino

L’amore è la guida e il cammino

Qualche settimana fa ero ad un mercatino dell’usato a vagliare le offerte sui libri con la stessa foga e cura di un cane da tartufo. Ad un certo punto un mio amico, che era lì con me, mi guarda dicendo: «Coelho…!»  In mano teneva una copia de L’alchimista presa dalla bancarella. «Sì», dico, «è di

Un Omero a Ithaca oil

Un Omero a Ithaca oil

Era una professoressa di quelle autorevoli, con due occhialoni tondi e il naso spiovente; quando interrogava ti guardava fisso negli occhi: «deambula puer!». “Puer”, ragazzo, eri tu, e non ti rimaneva che deambulare verso la cattedra, rassegnato. Aveva l’abitudine di presentarsi in classe con un libro in più del solito, e te lo piazzava lì

Il buio non nasconde la Strada

Il buio non nasconde la Strada

L’Istituto Ciechi di Milano ospita nella sua sede una mostra intitolata Dialogo nel buio: è un percorso che si compie in totale assenza di luce, accompagnati da esperte guide non vedenti, dove ci si affida al tatto, all’udito, all’olfatto e al gusto per simulare esperienze di vita quotidiana in completa oscurità. Avendoci partecipato, mi sono

Il Bar delle grandi speranze

Il Bar delle grandi speranze

J.R. Moehringer: forse l’autore vi è sconosciuto. In Italia ancora stenta a far parlare di sé, ma è uno scrittore e giornalista molto importante, oltre che premio Pulitzer 2000. Mi sono accostato a questo autore leggendo Open, l’autobiografia del tennista Andre Agassi, in cui Moehringer ha contribuito fortemente nella stesura e scrittura del libro come