• Degno di note

    Beethoven: l’estasi, i tormenti, la tenacia

    Come tutti i geni, anche Beethoven è un pescatore. Le sue note, come piccoli ami, portano alla luce dal mare profondo della mente passioni dai colori caldi, intensi ma a volte accuratamente sfumate, in modo da poterne vedere la profondità. Beethoven narra la vita. La sua, e di riflesso un po’ quella di tutti. Noiosa, la chiamano a volte la cosiddetta musica classica (al punto da essere relegata nelle soffitte). La sua musica non dà mai spazio alla noia, al già visto, al rivisto. Le piccole variazioni dei concerti, i grandi esperimenti, le famose sinfonie: la produzione di Beethoven è sterminata. Qualcuno conoscerà la forza dell’Eroica, che inizia con quei due…