Morte – La Sepoltura della Letteratura

Peste e Morte: Il Male medievale

Peste e Morte: Il Male medievale

Per leggere la puntata precedente, clicca qui. Circa mille e cinquecento anni dopo gli eventi che funestarono Atene appena entrata in guerra, ovvero in piena epoca cristiana, un cronista di origini francesi dall’animo inquieto e un acceso gusto per il macabro ci racconta la dissoluzione e la rovina del suo mondo e della sua terra,

Peste e Morte: il Male antico

Peste e Morte: il Male antico

L’epidemia del Coronavirus sta facendo parlare di sé, come in passato Ebola, la Sars e le grandi epidemie degli ultimi anni. Anche il Coronavirus sta falcidiando un consistente numero di vittime, vittime ormai vicine ai nostri sguardi multimediali eppure percepite come lontane dal nostro occidente, preoccupato esclusivamente che l’epidemia non arrivi fino alle nostre case.

Un lutto da Oscar: Grandpa Walrus

Un lutto da Oscar: Grandpa Walrus

Il 24 febbraio 2019 al Dolby Theatre di Los Angeles si è tenuta la novantunesima edizione della cerimonia degli Oscar. Tra le svariate categorie, viene premiato anche il “miglior cortometraggio d’animazione”, ossia un film la cui durata non superi generalmente i trenta minuti (anche se secondo la normativa italiana il divieto si incontra oltre i

Un volo pindarico con Tenco, Gaber e Leopardi. Direzione: Moda-Morte.

Un volo pindarico con Tenco, Gaber e Leopardi. Direzione: Moda-Morte.

L’espressione “fare dei voli pindarici” viene attribuita a persone che tendono a proiettarsi in un mondo irreale, creativo, dunque a sé stante. […] Di base è un distacco dalla realtà contemporanea e il conseguente ingresso in un mondo ad essa parallelo. (da un articolo di “Agendalugano” del 2013). L’espressione “fare dei voli pindarici” è caratterizzata

L’ultimo ritocco: Inseguire il vento di Filippo Ticozzi

L’ultimo ritocco: Inseguire il vento di Filippo Ticozzi

Silenzio. C’è una finestra. Una donna, capelli neri, ricci, la apre. Silenzio. Strada. Silenzio. Un ospedale, delle maschere di cera. Cera come pelle umana, pelle umana come cera. Una voce, la voce della donna dai capelli neri. Voce incerta, di un italiano incerto di inflessione marcatamente francese. Quella voce è l’incertezza di tutto il film.

La morte secondo Saramago

La morte secondo Saramago

Sì, caro lettore, forse la morte è un tema che mi ossessiona (come testimoniano alcuni miei articoli precedenti), forse perché nella realtà in cui viviamo non possiamo fare a meno di scrutarla, osservala, analizzarla, riesumarne le tipologie e le modalità, da vicino tra le pagine dei quotidiani e le diverse testate giornalistiche; forse perché come

Cinquanta sfumature di Franz

Cinquanta sfumature di Franz

Morti idiote di compositori più o meno famosi – Parte II  Franz Kotzwara Se, mentre passeggiate per le vie della vostra città, un giorno vi venisse l’uzzolo di domandare all’uomo della strada cosa sappia di Franz Kotzwara, le risposte oscillerebbero tra «Eh?», «Giuro che ero ubriaco, quella volta lì» e «Parli con la mia segretaria».