I giorni della scuola – La Sepoltura della Letteratura

La flipped classroom

La flipped classroom

I giorni della scuola – V   Imagine there’s no lesson in the morning at school. No tests, no anxieties, and no examinations, too. Imagine all the students using their phones in peace. No, non si tratta di un vaneggiamento utopico alla John Lennon, ma di un modello didattico semplice ed efficace che si sta

Contro il merito?

Contro il merito?

I giorni della scuola – IV   “Merito”. Se c’è una parola che più di ogni altra ha segnato gli ultimi 30 anni, questa è “merito”. Meritevole dev’essere chi va a scuola, meritevole chi pretende una posizione migliore sul posto di lavoro, meritevoli devono essere i rappresentati politici. Il merito è diventato giudice assoluto della

Ancora Don Milani? L’attualità della Scuola di Barbiana

Ancora Don Milani? L’attualità della Scuola di Barbiana

I giorni della scuola – III   Come si sa, come si è detto e ripetuto fin quasi allo sfinimento, quest’anno ricorrono i cinquant’anni dalla pubblicazione di Lettera a una professoressa, il libretto dei ragazzi di Barbiana. Tutti ne hanno scritto: per capire le linee generali del dibattito servirebbe un articolo. Per fortuna Mauro Piras

Cosa insegna la scuola italiana?

Cosa insegna la scuola italiana?

I giorni della scuola – II   Ci insegna a leggere, a scrivere, a contare. Ci fa diventare colti cittadini del mondo, ci insegna a misurare l’area di un triangolo, a suonare un flauto di plastica, a conoscere almeno di nome, Sumeri, Assiri e Babilonesi. Non mi soffermo qui a discutere in merito all’inutilità o

Una piccola, modesta scuola elementare

Una piccola, modesta scuola elementare

I giorni della scuola – I   Era una scuola elementare modesta, di paese, con due sezioni, che poi sono diventate tre in corso d’opera, per così dire: sono aumentati gli iscritti e la classe A si è sdoppiata, in A e B. Anzi, nella sezione «A e B», come la chiamavano, perché i maestri