• Rinascita della Letteratura

    La menta è ancora verde: il pianista di Yarmouk

    Doveva essere il contorno di una foto, questo libro: dire cosa c’è stato prima e cosa dopo. La foto in questione è stata scattata nell’aprile del 2014 e ritrae un ragazzo smilzo con una maglietta verde al pianoforte. Non è una gran fotografia. Ma è stata scattata a Yarmouk. A Damasco. Damasco, quella che dovrebbe essere la capitale della Siria, e che invece è una città massacrata, divisa in quartieri che non comunicano più tra loro, uno in mano all’esercito governativo, l’altro in mano a una fazione di ribelli, l’altro in mano ad un’altra ancora. Non passano né persone né cibo, i quartieri sono messi sotto assedio e lasciati lentamente…

  • Our War Benedetta Argentieri
    Il Cinematografo

    Our War e la poesia del popolo curdo

    Ci sono film che non si riescono a vedere facilmente. Escono, ma i cinema li tengono poco, o non li tengono affatto. Nemmeno quando vengono presentati a festival di primo piano. È il caso di Our War, il documentario di Benedetta Argentieri, Bruno Chiaravalloti e Claudio Jampaglia. E questo per dire il perché di una recensione fuori tempo massimo di un film prodotto più di due anni fa, passato a Cannes e a Venezia nel 2016 che parla di una guerra che – in apparenza – sta finendo, e che il titolo scopertamente, spudoratamente, chiama Our War, la nostra guerra. La guerra contro l’Isis non è un argomento nuovo su…

  • Miscellanea

    2016 tra guerra e speranza

    Quest’anno ci siamo risvegliati da un lungo sonno. A poco sono serviti i richiami, i servizi, le raccomandazioni. Ci siamo svegliati e il risveglio è stato di quelli che ti lasciano la bocca impastata, la mattina, quando sei lì, e non capisci se stai ancora sognando o no, e i pezzi del sogno incominciano a perdersi dentro la testa. Come quando ti svegli lontano da casa, e apri gli occhi, cerchi la lampada sul comodino ma poi ti ricordi che non sei a casa tua, e che la tua lampada e il tuo comodino sono lontani chilometri e chilometri. Sono quei cinque-sei secondi in cui metti a fuoco tutto questo,…

  • Oscar 2020
    Il Cinematografo

    La notte che consacra i film

    Stasera verranno assegnati gli Academy Awards, e nessuno sa ancora chi sarà il vincitore della categoria Miglior Film. Stavolta infatti non esiste un vero favorito: tutti i film hanno luci e ombre, e non esiste un capolavoro assoluto che possa avere la strada spianata. Ragione in più per guardarsene, se non tutti, almeno un buon numero: la maggior parte, infatti, sono film che in ogni caso vale la pena vedere. Birdman, di Alejandro Gonzáles Iñarritu Si sono fatti i calcoli, metaforicamente e realmente: il giovane studente di Harvard Ben Zauzimer, attraverso calcoli che solo un matematico come lui può capire, l’anno scorso ha azzeccato ben il 75% delle categorie in gara.…

  • Kurdistan Davide Cipolat
    Intersezioni

    Saluti dal Kurdistan

    Sentiamo tanto parlare del Kurdistan, di questa nazione divisa in tre stati, di questi Pesh Merga col fucile in spalla che oggi combattono contro l’ISIS, così vicino a noi, su quella striscia invisibile che separa la Siria dalla Turchia. In questi giorni sta avvenendo una battaglia decisiva ad una sessantina di chilometri da Şanlıurfa, la città millenaria dove è nato Abramo. Si tratta di una guerra particolare, che sta dividendo il mondo arabo, e ha coinvolto un popolo che arabo non è, e nemmeno turco: i curdi. Ma chi sono questi curdi? Cos’è questa guerra fratricida, così vicina al nostro “occidente”? Il primo impatto è di una differenza totale con il…