• Ivan Aivazovsky, Diluvio, 1864
    Intersezioni

    Al tempo del Diluvio: Gilgamesh e il crepuscolo del mito

    L’antica Grecia, allo storico ottocentesco, doveva sembrare una sorta di grande fungo che spuntasse così, dal nulla, in un mondo barbaro in cui non vi erano grandi civiltà ispiratrici, escluso il troppo antico Egitto e l’inviso (nonché invidiato) Impero Persiano. La superiorità e ancor più l’originalità del mondo greco erano concetti ovvi e indiscussi. Certo è che i greci, orgogliosissimi, hanno fatto di tutto perché i posteri così pensassero, per elevarsi da quei popoli balbettanti e balbuzienti che li circondavano. E, nonostante i secoli, il pregiudizio è duro a morire, almeno nelle scuole. Per fortuna, però, oggi si può mostrare che la Grecia non è nata dal nulla e che,…

  • Henri Matisse Gioia di vivere origini del carpe diem
    Intersezioni

    Un mesopotamico carpe diem

    Una delle poesie più famose di tutti i tempi è forse il carme del Carpe Diem di Orazio: una perla per coesione, ritmo, capacità evocativa. Una perla che invita a cogliere ogni momento della vita, e a preoccuparci di meno del capire cosa ci riserva il domani, quali saranno le coincidenze, le prenotazioni e gli scorni della nostra vita futura: Tu non chiedere (conoscerlo è sacrilego) quale fine a me, quale fine a te gli dei abbiano dato, Leuconoe, e non tentare le cabale di Babilonia. Quanto è meglio quel che sarà, patirlo! Che Giove ti abbia accordato molti inverni, che sia l’ultimo quello che il mare Tirreno strema contro gli…

  • Gilgamesh arte sumera
    Intersezioni

    Gilgamesh: prima del mondo

    Più che un articolo, è una richiesta. Disperata. Alla Mondadori, che non stampa più da anni L’epopea di Gilgamesh a cura di Giovanni Pettinato. Detta così, sembra una richiesta da mettere poco più in alto delle preoccupazioni di non trovare il colluttorio della argento, per cui, giuro, c’è gente che farebbe follie. Per non parlare del dentifricio fluorescente rosa.  No, non capite: l’edizione di Giovanni Pettinato è un importantissimo progetto editoriale, l’unica edizione italiana filologicamente accurata e integrale di questa antica epopea, uno dei massimi lavori di traduzione, ricerca, di acribia di altri tempi, una perla… Sì sì amico, bellissimo tutto, scusa se ti interrompo, ma… famo a capisse… che…