Georg Wilhelm Friedrich Hegel – La Sepoltura della Letteratura

La logica formale è la fotografia. Marx e la dialettica

La logica formale è la fotografia. Marx e la dialettica

L’importanza di essere dialettico – II   Nello scorso articolo abbiamo parlato della dialettica, e siamo giunti a dire che Kant poté mettere a punto quella che chiamò “logica materiale” partendo dall’identificazione tra logica, ontologia e metafisica. Ma come giustificarla, quest’identificazione? La questione non è per nulla scontata: la logica rimanda al linguaggio, l’ontologia  e la

Regnum hominis: eticità e Stato in Hegel

Regnum hominis: eticità e Stato in Hegel

Viaggio nella filosofia del diritto – Parte IV L’eticità: «l’idea della libertà» che sa se stessa, il «bene vivente», il «concetto della libertà divenuto mondo sussistente e natura dell’autocoscienza». Hegel non è certo parco di definizioni per descrivere il momento conclusivo del percorso della volontà verso la piena realizzazione della sua libertà. Si potrebbe dire

Punizione e libertà secondo Hegel

Punizione e libertà secondo Hegel

Viaggio nella filosofia del diritto – Parte III Nella scorsa puntata abbiamo provato a delineare la riflessione hegeliana sulla responsabilità. La nostra trattazione sarebbe però incompleta se non ci soffermassimo ora su ciò in cui essa si traduce concretamente: il premio e la punizione. Ora, l’abbiamo detto, il processo che delinea Hegel nei Lineamenti di

«Il diritto di una volontà»: Hegel e il concetto di responsabilità

«Il diritto di una volontà»: Hegel e il concetto di responsabilità

Viaggio nella filosofia del diritto – Parte II Il contesto della riflessione hegeliana sulla pena, a differenza degli autori che abbiamo trattato nello scorso articolo, non è quello metafisico della libertà e della volontà, da cui far discendere una più complessiva concezione morale. Non che Hegel non si preoccupi di dare il proprio contributo in

Multiforme Antigone

Torniamo a parlare di Antigone, la tragedia di Sofocle rappresentata per la prima volta nel 442 a.C. alle Grandi Dionisie. In questa occasione ci soffermeremo sulla rilettura hegeliana contenuta nella Fenomenologia dello Spirito. Antigone. Figura complessa, contraddittoria, inesplicabile. La sua storia da sempre suscita interrogativi, instilla il dubbio. Cos’è il Giusto? Possiamo agire secondo giustizia?

Hegel: la via dello spirito

Hegel: la via dello spirito

La ricerca di Sofia – VI   Georg Wilhelm Friedrich Hegel nasce a Stoccarda nel 1770. Dopo aver frequentato le scuole locali, si iscrive nel 1788 all’Università di Tubinga dove incontra Hölderlin e Schelling (con i quali si lega in amicizia). Allo scoppio della Rivoluzione francese simpatizza con i rivoluzionari (simpatia che resterà immutata per

Adam Zagajewski, un poeta nondove

Adam Zagajewski, un poeta nondove

[…] Così l’intelligenza abita in una modesta stanza del cranio, e quegli stati meravigliosi che ci furono promessi sono ricoperti di ragnatele, per ora dobbiamo accontentarci di un’angusta cella […] Abitiamo nella nostalgia: nei sogni si aprono serrature e chiavistelli. Così pensava della finitezza dell’Uomo Adam  Zagajewski, questo fa dire al grande filosofo tedesco, in