Fazi editore – La Sepoltura della Letteratura

Storia della nostra scomparsa

Storia della nostra scomparsa

Ma per sopravvivere, cercavo di non fare rumore, di non fare niente, come se non esistessi. Non avevo altra scelta. Nella storia insegnata nelle nostre scuole, l’approccio storicistico, con l’attenzione per il tempo lineare e cumulativo, ha lasciato strascichi visibili, a partire dalla “selezione delle rilevanze”, che privilegia alcuni ambiti tematici, in particolare quello nazionale,

Una favola per adulti: Favola di New York di Victor LaValle

Una favola per adulti: Favola di New York di Victor LaValle

Tra i più antichi ricordi che custodiamo come tesori nella nostra mente è possibile che ce ne sia uno in cui uno dei nostri genitori, accoccolato al nostro fianco sul divano di fronte al camino oppure sdraiato assieme a noi sotto le coperte del nostro letto, ci racconta una favola. Sono ricordi che affiorano da

Jalna: alla scoperta di Mazo de la Roche

Jalna: alla scoperta di Mazo de la Roche

Quando all’inizio di un romanzo c’è una pagina dedicata all’albero genealogico o all’elenco dei nomi dei personaggi, vengo assalita da una sorta di timore: riuscirò a seguire il filo della narrazione? Entrerò nella storia o dovrò continuare a tornare alla pagina iniziale per consultare legami di parentela e ricostruire la situazione? Nel caso di Jalna

La natura come rifugio: intervista a Franco Faggiani

La natura come rifugio: intervista a Franco Faggiani

Franco Faggiani è giornalista e scrittore. Ha al suo attivo alcuni libri di saggistica, ma è conosciuto per i suoi romanzi: con La manutenzione dei sensi, pubblicato l’anno scorso per Fazi Ediore, ha vinto diversi premi. Quest’anno ha pubblicato Il guardiano della collina dei ciliegi, che abbiamo recensito lo scorso maggio. Abbiamo avuto la fortuna

In bilico tra suggestioni: Come diventai monaca

In bilico tra suggestioni: Come diventai monaca

Questa sarà una recensione concisa, non per scelta ma per esigenza. Il romanzo di cui parlerò oggi è infatti molto breve, ma soprattutto diverso, completamente e straordinariamente diverso da qualunque cosa io avessi mai letto in precedenza. Come diventai monaca di César Aira è un racconto di formazione, il diario di una follia, la confessione

Il guardiano della collina dei ciliegi

Il guardiano della collina dei ciliegi

Shizo Kanakuri ama correre nei boschi che circondano Tamana, un piccolo agglomerato di case in legno che formano un villaggio circondato dalle colline, spesso sconquassate dai terremoti, su un’isola nel sud del Giappone. Giunto a Tokyo, le sue abilità nella corsa vengono scoperte da alcuni suoi professori. Ciò lo condurrà lontano, sino a Stoccolma dove,

È tempo di ricominciare, di Carmen Korn

È tempo di ricominciare, di Carmen Korn

È tempo di ricominciare per coloro che hanno subito gli orrori dei campi di concentramento e per quanti non hanno mai perso la speranza di riabbracciare i propri cari, aggrappati ai sottili fili della speranza, per chi ha perso i propri familiari, per i delatori e per i sopravvissuti. La guerra è finita, e tutto

Il rimedio miracoloso

Il rimedio miracoloso

La tendenza del guadagno moderno si basa sull’abilità di prevedere che tra poco la tal cosa diventerà necessaria e sul fatto di riuscire a toglierla dalla circolazione in modo da mercanteggiare la propria ricchezza. Questa lucida visione del commercio e dell’economia si applica perfettamente alla situazione odierna: per ottenere dei guadagni bisogna scommettere sull’emergere di

Vivere con l’infinito addosso: e come il vento

Vivere con l’infinito addosso: e come il vento

È un lungo peregrinare, quello di Davide Rondoni. Un peregrinare nei luoghi e nei ricordi, e nelle pieghe della Gioconda della poesia italiana: L’infinito di Leopardi, di cui ricorre quest’anno il bicentenario. Cosa scrivere su L’infinito (e sull’infinito) che non sia stato detto, analizzato, che non suoni come la ripetizione o una spenta ricognizione del già