Cinema– Pagina 3 di 5 – La Sepoltura della Letteratura

Vikings: tra Yggdrasill e il Golgota, verso l’Anno Mille

Vikings: tra Yggdrasill e il Golgota, verso l’Anno Mille

Una serie canadese prodotta da History Channel su quei tipi con gli elmi cornuti e le navi a forma di drago? Per chiunque non ne abbia mai sentito parlare, le premesse di Vikings sembrano delineare un elenco via via più randomico, un farsesco Cluedo della produzione televisiva dagli improbabili risvolti Amici miei, sarete felici di

Detroit, una guerra nella culla dell’Occidente

Detroit, una guerra nella culla dell’Occidente

Nell’immaginario americano Detroit occupa un posto speciale e alquanto singolare. Sicuramente meno narrata sullo schermo ma di grande importanza, se vogliamo comprendere un po’ meglio il sistema americano e le sue incredibili contraddizioni. Economicamente non meno importante di New York, Chicago, Los Angeles o San Francisco. Denominata “la Parigi del West” per la sua architettura,

Inseguire il piacere: White Girl, di Elizabeth Wood

Inseguire il piacere: White Girl, di Elizabeth Wood

«È andato tutto a puttane da quando ti ho conosciuta» «Te l’ho detto… perché non dovremmo cavarcela?» «Ne sei sicura?» «Io me la cavo sempre. Giuro». Lo guardi una volta. Poi lo guardi di nuovo, con qualcosa che si agita dentro e non sai cosa. Quella camera a mano è ipnotica, si muove ondeggiando sui

Sparale ancora, Sam: Natural Born Killers di Oliver Stone (1994)

Sparale ancora, Sam: Natural Born Killers di Oliver Stone (1994)

Cosa succede quando la mente di un tirannosauro, sottratta all’estinzione dalle meraviglie di un’ingegneria fantascientifico-genetica, incontra la sua versione in carne e ossa, giunta dal passato con una macchina del tempo fabbricata da Jules Verne e inspiegabilmente palesatasi nel Mesozoico? C***o, non ne ho la più pallida idea. So, d’altra parte, cosa succede quando Oliver

Our War e la poesia del popolo curdo

Our War e la poesia del popolo curdo

Ci sono film che non si riescono a vedere facilmente. Escono, ma i cinema li tengono poco, o non li tengono affatto. Nemmeno quando vengono presentati a festival di primo piano. È il caso di Our War, il documentario di Benedetta Argentieri, Bruno Chiaravalloti e Claudio Jampaglia. E questo per dire il perché di una

Se sei vivo spara (1967) di Giulio Questi

Se sei vivo spara (1967) di Giulio Questi

La critica entusiasta, il pubblico allibito, la censura in allarme! Il film è severamente vietato ai minori di 18 anni, perché trattasi di esperimento allucinante ai limiti del proibito. Dato il crudele realismo delle scene se ne sconsiglia la visione alle persone facilmente impressionabili. Alla faccia. Credo nemmeno Antichrist abbia suscitato tanto e tale allarmato

Il fenomeno “Smetto quando voglio”

Il fenomeno “Smetto quando voglio”

Smetto quando voglio è il primo capitolo di una trilogia, anche se il terzo film non è ancora uscito, tutta italiana. Il film ha una struttura classica e una storia leggera, quindi, attenzione: se volete qualcosa di impegnativo che ‘purghi’ le vostre passioni in senso strettamente aristotelico, questo film non è al caso vostro; se

Il cinema è un animale con le corna: impressioni da Cannes 2017

Il cinema è un animale con le corna: impressioni da Cannes 2017

Appena sceso dalla stazione c’era una ressa impressionante. Faceva un caldo porco, nonostante le previsioni dessero pioggia. 19 maggio, Cannes, Francia. Mi sembrava di essere sbarcato in una Varanasi del lusso, dell’apparenza, dell’eccesso, degli incontri fortuiti e dei meeting di lavoro. Ero abbastanza emozionato devo dire. Aspettando il mio capo mi sono messo a girare

L’ultimo ritocco: Inseguire il vento di Filippo Ticozzi

L’ultimo ritocco: Inseguire il vento di Filippo Ticozzi

Silenzio. C’è una finestra. Una donna, capelli neri, ricci, la apre. Silenzio. Strada. Silenzio. Un ospedale, delle maschere di cera. Cera come pelle umana, pelle umana come cera. Una voce, la voce della donna dai capelli neri. Voce incerta, di un italiano incerto di inflessione marcatamente francese. Quella voce è l’incertezza di tutto il film.