Antica Grecia – La Sepoltura della Letteratura

Attualità di Tiresia

Attualità di Tiresia

«Chiamatemi Tiresia, sono qui per raccontarvi una storia» Tiresia sono. Esordisce così nel suo spettacolo, tenutosi nel meraviglioso teatro greco di Siracusa, Andrea Camilleri, andato in onda, un po’ di tempo fa in televisione. Come ho scritto nella mia biografia, io lavoro come impiegata nel liceo di Ladispoli e molti colleghi insegnanti, compresa la Dirigente

I frammenti di un romanzo

I frammenti di un romanzo

Tra le opere che la clemenza del Tempo ci ha fatto pervenire dai primi secoli successivi alla nascita di Cristo, spicca per singolarità un piccolo corpus di narrazioni in prosa piuttosto estese, redatte in lingua greca. Gli studiosi che vi si sono accostati in età moderna, temendo che il classificarle come “storie di giovani amanti

Preparativi: sognare con Omero

Preparativi: sognare con Omero

Diario di un viaggio nell’Ade – I   «Scusami un po’, ma le Erinni esistono veramente?» Era una ragazza di ginnasio, ed era seria. L’ho guardata un po’ stupito, un po’ imbarazzato: «Ma no, sono solo un mito. Non ti preoccupare…» e me la sono cavata. Tuttavia a casa, la sera, stesomi sul mio bel

Il canto di Ulisse, di Noé Albergati

Il canto di Ulisse, di Noé Albergati

  Aspettano sulla scogliera rivolte al mare il ritorno delle navi due sedie vuote e sospinge la brezza salmastra il loro discorrere fino all’albatro e intiepidiscono l’aria addii che sospendono tante piccole inezie pungenti, schizzano le onde sbattendo sugli scogli e brucia il fiato di un bacio sulla soglia. Fischia nell’intreccio di vimini il vento

Folgorante Antigone

Folgorante Antigone

Antigone: seconda tragedia di Sofocle, forse la più celebre. Antigone. Creonte. Due modi di intendere il mondo, due realtà opposte e inconciliabili. La forza dell’etica, della spiritualità, della coerenza da una parte, la razionalità della realpolitik, del compromesso sofistico, dall’altra. In Sofocle si guardano, si scrutano, i due opposti; quasi si bilanciano. Quasi sembra che

Archiloco: il mercenario poeta

Archiloco: il mercenario poeta

Sono il servo di Ares dominatore e ben conosco delle muse il dono amabile. Archiloco. Chi era costui? Solo nelle aule di qualche ginnasio si traduce qualche suo frammento, ma al di fuori della stanca istituzione gode del più perfetto anonimato. Eppure fu uno dei maggiori poeti, amato dagli antichi e paragonabile a un Rimbaud.