Ferryman, costruire l’aldilà

Ferryman, costruire l’aldilà

All’inizio degli anni Novanta una ricercatrice di Amnesty International, mentre era in viaggio su un treno, immaginò la storia di un giovane mago occhialuto. Cominciò allora a scrivere il primo romanzo della serie e a delineare, al contempo, la trama degli episodi successivi. Quella giovane scrittrice era Joanne Rowling e il giovane mago occhialuto Harry

L’eroina del lettore si è rivelata una diavolessa

L’eroina del lettore si è rivelata una diavolessa

Mary Fisher è minuta e graziosa, di aspetto delicato, ben fatta, incline agli svenimenti e alle lacrime e ad andar a letto con uomini, pur spacciandosi per una che non ci sta. Mary Fisher è amata da mio marito, il quale le tiene la contabilità. Io amo mio marito e odio Mary Fisher. (Fay Weldon,

Fernando Colombo e il sogno di una biblioteca universale

Fernando Colombo e il sogno di una biblioteca universale

Nel corso dei nostri studi abbiamo tutti sentito parlare di Cristoforo Colombo, lo scopritore del Nuovo Mondo, il primo colonizzatore delle Indie Occidentali. Ma quanti di noi hanno mai avuto a che fare con il figlio, con Fernando Colombo? Eppure, quando ci si addentra lungo gli incerti contorni della sua biografia non si può che

New Orleans: tre generazioni, una libertà possibile

New Orleans: tre generazioni, una libertà possibile

New Orleans, Agosto 2005. Quando l’Uragano Katrina si abbatté sulla parte est della città, sfiorando la categoria 3 della Scala Saffir-Simpson, che denota un ciclone tropicale di forte intensità e un vento che supera i 120 miglia per ora, si crearono brecce nel sistema di argini che delimitava i laghi Pontchartrain e Borgne, che si

Pasternak / Zivago: un incontro tra prosa e poesia

Pasternak / Zivago: un incontro tra prosa e poesia

Andavano e sempre camminando cantavano eterna memoria, e a ogni pausa era come se lo scalpiccio, i cavalli, le folate di vento seguitassero quel canto. (incipit del romanzo) Ho finito di leggere da poco Il Dottor Zivago di Boris Pasternak, un libro vecchissimo che ricordo da sempre nella libreria di mio padre. Infatti è un’edizione

Questo finale è meraviglioso

Questo finale è meraviglioso

Siamo giunti all’epilogo. Dopo La famiglia Aubrey e Nel cuore della notte, arriva in libreria Rosamund, la conclusione della Trilogia degli Aubrey, una saga familiare imperdibile nata dalla penna delicata di Rebecca West. Ancora una volta, l’autrice riesce a compiere una magia, costruendo un romanzo che è allo stesso tempo un pezzo di puzzle che

Cosa leggere per l’estate? La redazione consiglia

Cosa leggere per l’estate? La redazione consiglia

Al mare o in montagna, in città o esplorando qualche parte lontana del mondo, leggere è una parte fondamentale del nostro kit di sopravvivenza. E se si rimane a casa, non c’è modo migliore di viaggiare senza muoversi di un centimetro.  Ma cosa leggere? Dei tanti libri che vediamo in una libreria o una biblioteca,

Storia di vagabondi e frammenti

Storia di vagabondi e frammenti

La pioggia a Cracovia è la storia di una consunzione interiore. Il linguaggio è franto, secco, e si affida a due monologhi alternati, a due voci che scandiscono regolarmente il libretto: un fotografo innamorato e ferito, e un clochard, che ha così tante ferite da non sentirle più. Certe mattine succede, di svegliarsi con dentro

Jalna: alla scoperta di Mazo de la Roche

Jalna: alla scoperta di Mazo de la Roche

Quando all’inizio di un romanzo c’è una pagina dedicata all’albero genealogico o all’elenco dei nomi dei personaggi, vengo assalita da una sorta di timore: riuscirò a seguire il filo della narrazione? Entrerò nella storia o dovrò continuare a tornare alla pagina iniziale per consultare legami di parentela e ricostruire la situazione? Nel caso di Jalna