La Stand-up Comedy e le Lezioni Americane di Calvino: un matrimonio possibile

La Stand-up Comedy e le Lezioni Americane di Calvino: un matrimonio possibile

Quest’estate, reduce da un duro esame universitario, ho deciso di dedicarmi a letture di piacere che per ovvi motivi avevo dovuto rimandare. Tra queste ce n’era una in particolare, della quale vi vorrei parlare oggi. Lezioni Americane di Italo Calvino. Un saggio sul futuro della letteratura in una società in via di trasformazione. All’interno dell’opera,

Festival estivi in Italia: un’occasione per ritrovarsi in ogni regione

Festival estivi in Italia: un’occasione per ritrovarsi in ogni regione

I festival sono ciò che rendono l’estate all’altezza di portare il suo nome. Sono occasione di convivialità, perché le giornate interminabili scaldate da un sole prepotente, la natura che esplode nel verde più intenso, sono da millenni un chiaro richiamo a far festa, ad alzare le braccia per scacciare le zanzare e per sentirci più

Un essere umano sul palco: la Stand-Up Comedy

Un essere umano sul palco: la Stand-Up Comedy

Se provassimo chiedere a cinquanta persone diverse cosa sia la comicità, avremmo molto probabilmente cinquanta risposte diverse e questo perché la risata, come qualcuno più saggio di me una volta mi ha detto, è “tremendamente soggettiva”. Quante volte ci è capitato di ridere fino allo sfinimento per situazioni davanti alle quali altre persone sono rimaste

Dormono, dormono al cimitero monumentale di Milano

Dormono, dormono al cimitero monumentale di Milano

There would be a knock at the door And I would arise at midnight and go to the shop, Where belated travelers would hear me hammering Sepulchral boards and tacking satin. And often I wondered who would go with me To the distant land, our names the theme For talk, in the same week, for

Alessio Lasta, La più bella. La Costituzione tradita, gli italiani che resistono

Alessio Lasta, La più bella. La Costituzione tradita, gli italiani che resistono

La più bella è dunque la nostra Costituzione. Ma potrebbe anche essere l’Italia, almeno quell’Italia che la Carta aveva disegnato. La più bella ci ripetono da settant’anni a scuola, nelle cerimonie di Stato, nei dibattiti televisivi. Ed è così. Il 2 giugno 1946 avvenne il referendum che abolì la monarchia a favore della Repubblica. In

Un’opera su cui riflettere. Sulla «guerra delle statue» e l’iconoclastia che non c’è

Un’opera su cui riflettere. Sulla «guerra delle statue» e l’iconoclastia che non c’è

Da qualche giorno a questa parte tiene banco su tutti i giornali e telegiornali la cosiddetta «guerra delle statue» (sic!). Dal generale Lee a Churchill, da Cristoforo Colombo a Rhodes, da Leopoldo I a Montanelli sono numerosi gli uomini messi sotto accusa in tutto il mondo per le loro azioni o per ciò che la

L’uomo nel tempo: Marc Bloch e l’Apologia della storia

L’uomo nel tempo: Marc Bloch e l’Apologia della storia

Siamo nel 1942, la Seconda Guerra Mondiale infuria, il tallone di ferro nazista piega tutta l’Europa, la Francia è occupata. Marc Bloch, storico di lungo corso, fondatore con Lucien Febvre della rivista Annales d’histoire èconomique et sociale, è escluso, in quanto ebreo (anzi: di origini ebraiche), da ogni funzione pubblica. In questi anni drammatici, prima

La salvezza della morte: Pietra oscura. Controversia, di Mario Luzi

La salvezza della morte: Pietra oscura. Controversia, di Mario Luzi

Il diritto di vivere, inteso come fonte di tutti i diritti, in determinate circostanze include anche il diritto di morire. Hans Jonas Pensare alla morte mentre si è vivi, immaginando il proprio funerale, il dolore delle persone care e degli amici. Pensieri segreti, difficili da esprimere, un’immaginazione  lugubre, tenuta segreta per pudore, per imbarazzo per

Stasera facciamo la rivoluzione

Stasera facciamo la rivoluzione

Vi va un po’ di rivoluzione stasera? Prendiamo il joypad. Tonight We Riot è un videogioco involontariamente pubblicato nel momento migliore: l’8 maggio, poche settimane prima delle rivolte negli USA. Viene presentato così: “In una distopia dove ricchi capitalisti controllano le elezioni, i media e le vite della classe operaia, siamo di fronte a due