Bello è il brutto e brutto è il bello: Macbeth

Bello è il brutto e brutto è il bello: Macbeth

Le mie aspettative per questo film erano molto alte. Macbeth, diretto da Justin Kurzel, con protagonisti Michael Fassbender e Marion Cotillard, avrebbe potuto giocarsi tutto nelle prime battute, nei primi istanti. Una leggerezza di troppo, una libertà esageratamente eccessiva dall’opera originale e si sarebbe parlato di un film che funziona solo grazie al maestoso apporto visivo.  Invece

Woody Allen non impara dagli errori

Woody Allen non impara dagli errori

Esiste una bella locuzione, in latino, che recita così: Parturient montes, nascetur ridiculus mus. Tradotta letteralmente, significa: «I monti avranno le doglie del parto, nascerà un ridicolo topo» (Orazio, Ars poetica, v. 139). Orazio, in questo modo, se la prendeva con quegli artisti che promettono di tutto e di più riguardo alla qualità della propria

Il cinema di Peter Medak

Il cinema di Peter Medak

Analizzando la società e gli individui coi “ritrovati” della satira, corroborati dall’apporto di sceneggiature dalla fantasia mai statica, Peter Medak, regista di solida bravura tecnica, ha girato dagli anni ’70 ad oggi una serie di opere notevoli. Quest’articolo ne tratterà brevemente cinque offrendo, a vanvera ma non alla cieca, una rapida panoramica di alcune loro

La notte che consacra i film

Stasera verranno assegnati gli Academy Awards, e nessuno sa ancora chi sarà il vincitore della categoria Miglior Film. Stavolta infatti non esiste un vero favorito: tutti i film hanno luci e ombre, e non esiste un capolavoro assoluto che possa avere la strada spianata. Ragione in più per guardarsene, se non tutti, almeno un buon numero:

Fatale Melancholia

Fatale Melancholia

«La terra è cattiva, non dobbiamo addolorarci per lei.» «Cosa?» «Nessuno ne sentirà la mancanza.» «Ma dove crescerà Leo…dove crescerebbe?» «L’unica cosa che so è che la vita sulla terra è cattiva.» «Potrebbe esserci vita in altri luoghi!» «Ma non c’è.» «La vita è soltanto sulla Terra…. e per poco ancora.» L’incubo millenario, la chiusura

Interstellar: pronti a salutare il nostro Sistema Solare?

Interstellar: pronti a salutare il nostro Sistema Solare?

E se la vita sulla Terra, così come la conosciamo, fosse prossima all’estinzione? Riflettendoci, non è difficile immaginare tale situazione. Tanti anni di cinema e letteratura ci hanno fornito non pochi spunti, pertanto converrete che la nostra fantasia non è costretta a lavorare chissà quanto. Ipotizzando che il genere umano si trovi realmente a combattere