Francesca Mavaracchio

L’arte moderna era un’arma della CIA?

L’arte moderna era un’arma della CIA?

Storie di arte e politica – III   Packet, così veniva chiamato il programma segreto messo in atto dalla Central Intelligence Agency (CIA), per vincere – in questo caso senza combattere – la Guerra Fredda. Un pacchetto che al suo interno racchiudeva un’insolita punta di diamante: il Congresso per la Libertà della Cultura. Siamo nel

Le origini ebraiche dell’espressionismo astratto

Le origini ebraiche dell’espressionismo astratto

Storie di arte e politica – II   Non credo che il problema sia se si dipinge in modo astratto o figurativo. Piuttosto si tratta di porre fine a questo silenzio, a questa solitudine, respirare di nuovo e poter tendere le braccia. (Collana a cura di Stefano Zuffi, La storia dell’Arte – L’arte americana, vol.

Una nuova potenza, gli Stati Uniti

Una nuova potenza, gli Stati Uniti

Storie di arte e politica – I   Recentemente ho avuto occasione di analizzare un aspetto molto particolare e curioso dell’arte del secolo scorso, ossia il modo in cui la politica ha influenzato l’arte e la vita degli stessi artisti. Ovviamente arte figurativa e potere politico non sono mai stati due mondi molto separati, e tanto