Davide Cioffrese

Assedio mediatico: intervista agli autori di La strada della vita

Assedio mediatico: intervista agli autori di La strada della vita

Dicono il Diavolo abbia molti nomi. Lucifero, Satana, Belzebù, Samael, Gabriele Stilli… Il soggetto dell’articolo di oggi ne ha altrettanti, di nomi. Herr Besetzung, Monsieur Siège, Mr. Siege, Мистер Оса́да… Noi, usi alla nostra lingua, lo chiameremo Signor Assedio. Assedio è uno dei personaggi principali di La strada della vita, graphic novel nata dalla penna

“La Casa de Papel”: ¡Viva la Resistencia!

“La Casa de Papel”: ¡Viva la Resistencia!

All’inizio di settembre, Ilaria Rossini ci ha parlato di Bella ciao: la canzone partigiana per eccellenza, riconsegnata ai giovani uditorii del mondo intero dall’uso fattone nella serie TV spagnola La Casa de Papel. Possiamo davvero terminare questo mese dal clima titubante senza parlare della serie in sé? Claro que no. E, ora, come da testo

Focolare color cielo v. 2: Alzheimer. Storie a casaccio

Focolare color cielo v. 2: Alzheimer. Storie a casaccio

Canzone consigliata durante la lettura: nessuna, o almeno nessuna esplicitamente nota all’autore dell’articolo. Blue degli Eiffel 65, da un punto di vista puramente semantico, potrebbe vantare una corrispondenza perfetta con le predilezioni cromatiche del nostro oggetto di analisi odierna. Le corrispondenze, purtroppo, si fermerebbero lì. _______________________ Il presente articolo non c’entra nulla con quello che, ormai

Conversazione vagante (e divagante) con gli amici dello Spazio DiLà

Conversazione vagante (e divagante) con gli amici dello Spazio DiLà

Amici miei, oggi abbiamo una chicca. Al posto del solito articolo incasinato, ostico alla comprensione e contenutisticamente randomico, oggi avremo un’intervista incasinata, ostica alla comprensione e contenutisticamente randomica. Macro-topic sarà il teatro: e in particolare una specifica, vivace realtà milanese in continua affermazione. Iniziamo, senza dare ciancio alla bande. Che tanto ci sarà tempo poi.

L’Eternauta: il sergente nella neve (radioattiva)

L’Eternauta: il sergente nella neve (radioattiva)

Arrancano con fatica sotto la nevicata. Sono armati, tutti: e dai vari livelli di familiarità con le armi è possibile distinguere i soldati dai semplici scampati. I mezzi corazzati che li accompagnano sembrano condividerne il peso; i cingoli stridono come di rassegnazione. Arrancano con fatica sotto la nevicata; ricoperti delle goffe tute ermetiche che ormai

Shakespeare in un’ora: “Shake Your Speare”

Shakespeare in un’ora: “Shake Your Speare”

Quello di oggi è un articolo strano. … Più strano. È un articolo su uno spettacolo teatrale: cosa che, almeno per quanto concerne la mia caotica e sregolata produzione, vanta un unico, solitario precursore. È, poi, un articolo che acquisirebbe maggiore chiarezza inquadrato nel sistema di scritti realizzati per un altro sito. Sul perché sia

Grandiosi ghirigori: Ghirlanda di Mattotti e Kramsky

Grandiosi ghirigori: Ghirlanda di Mattotti e Kramsky

Oltre i sospiri delle nubi, tra gli orizzonti del crepuscolo, si stende la terra di Ghirlanda. Le sue vaste piane e i morbidi pendii sembrano trattenere la luce, il clima è mite. Laggiù da tempo immemorabile vivono i Ghir, un popolo di esseri pacifici, che amano contemplare le magie del territorio con il loro stupore di bambini antichi. Partiamo

Vikings: tra Yggdrasill e il Golgota, verso l’Anno Mille

Vikings: tra Yggdrasill e il Golgota, verso l’Anno Mille

Una serie canadese prodotta da History Channel su quei tipi con gli elmi cornuti e le navi a forma di drago? Per chiunque non ne abbia mai sentito parlare, le premesse di Vikings sembrano delineare un elenco via via più randomico, un farsesco Cluedo della produzione televisiva dagli improbabili risvolti Amici miei, sarete felici di

Sparale ancora, Sam: Natural Born Killers di Oliver Stone (1994)

Sparale ancora, Sam: Natural Born Killers di Oliver Stone (1994)

Cosa succede quando la mente di un tirannosauro, sottratta all’estinzione dalle meraviglie di un’ingegneria fantascientifico-genetica, incontra la sua versione in carne e ossa, giunta dal passato con una macchina del tempo fabbricata da Jules Verne e inspiegabilmente palesatasi nel Mesozoico? C***o, non ne ho la più pallida idea. So, d’altra parte, cosa succede quando Oliver