In bilico tra suggestioni: Come diventai monaca

Questa sarà una recensione concisa, non per scelta ma per esigenza. Il romanzo di cui parlerò oggi è infatti molto breve, ma soprattutto diverso, completamente e straordinariamente diverso da qualunque cosa io avessi mai letto in precedenza. Come diventai monaca di César Aira è un

Quella notte in cui Truman Capote volle dare una festa

Avete mai sentito parlare del Black and White Ball? Storie d’altri tempi che vengono narrate e ritornano alla mente come una vecchia pellicola rumorosa e tremolante, cullata dal proiettore che la rende magica ai nostri occhi. Ecco, io quell’episodio lo immagino proprio così: silenzioso, fatto

Il guardiano della collina dei ciliegi

Shizo Kanakuri ama correre nei boschi che circondano Tamana, un piccolo agglomerato di case in legno che formano un villaggio circondato dalle colline, spesso sconquassate dai terremoti, su un’isola nel sud del Giappone. Giunto a Tokyo, le sue abilità nella corsa vengono scoperte da alcuni

Zeng Jing – Il risveglio del traditore

Come è lontano il Cielo, così l’imperatore. Proverbio cinese Il 31 gennaio del 1736, pochi mesi dopo essere stato investito dell’autorità suprema, l’imperatore Qianlong cancella con un colpo di penna l’esistenza terrena di un traditore dell’impero. Non potrebbe farlo, perché uno degli ultimi atti di

Agnolo Bronzino, Ritratto allegorico di Dante Alighieri, 1532-33

Dante maestro perpetuo

S’io avessi le rime aspre e chiocce, come si converrebbe al tristo buco sovra ‘l qual pontan tutte l’altre rocce, io premerei di mio concetto il suco più pienamente; ma perch’io non l’abbo, non sanza tema a dicer mi conduco; che non è impresa da

Carmen Korn è tempo di ricominciare

È tempo di ricominciare

È tempo di ricominciare per coloro che hanno subito gli orrori dei campi di concentramento e per quanti non hanno mai perso la speranza di riabbracciare i propri cari, aggrappati ai sottili fili della speranza, per chi ha perso i propri familiari, per i delatori