Tag Archives: cinema

Immagine

Il femminil femminismo di Elle Woods

“Legally Blonde” è un conosciutissimo film del 2001 diretto da Robert Luketic. La trama del film è semplice: la protagonista, Elle Woods, interpretata da Reese Witherspoon, incarna il prototipo della ‘bionda perfetta’ nell’immaginario comune, la ragazza molto curata, caratterialmente leggera, sempre sorridente e di buon

Giulietta Masina as the title character in Federico Fellini's NIGHTS OF CABIRIA.  Photo courtesy of Rialto Pictures.

Cabiria la donna pollo

La vita del personaggio del film “Le notti di Cabiria” è un film drammatico diretto da Federico Fellini che festeggerà, a maggio, 60 anni dall’uscita nelle sale. Il film è stato il frutto di un complesso lavoro del regista e dei suoi collaboratori ed è

662_019_large - Copia

Come l’acqua che scorre: il cinema di Yasuijro Ozu

«Se avessimo vinto noi, ora gli americani porterebbero parrucche nere e canterebbero canzoni giapponesi masticando chewing gum» «Allora meno male che abbiamo perso» (Yasujiro Ozu, Il gusto del saké, 1962) Inquadrature fisse, cavalletto basso. Colori pastello, scene di interno, fra le intelaiature di legno e

locandina23

Hai solo 8 minuti!

Introduzione. Il dieci gennaio di quest’anno è morto un pilastro della musica mondiale: David Bowie, un artista davvero molto amato (tra gli altri pure da chi scrive), poliedrico, trasgressivo, spesso in anticipo rispetto ai tempi e al Tempo. La sua dipartita è stata certamente unica,

tt0069198

Il cinema di Peter Medak

Analizzando la società e gli individui coi “ritrovati” della satira, corroborati dall’apporto di sceneggiature dalla fantasia mai statica, Peter Medak, regista di solida bravura tecnica, ha girato dagli anni ’70 ad oggi una serie di opere notevoli. Quest’articolo ne tratterà brevemente cinque offrendo, a vanvera

oscar

La notte che consacra i film

Stasera verranno assegnati gli Academy Awards, e nessuno sa ancora chi sarà il vincitore della categoria Miglior Film. Stavolta infatti non esiste un vero favorito: tutti i film hanno luci e ombre, e non esiste un capolavoro assoluto che possa avere la strada spianata. Ragione in