Browse By

Cacciatori nelle tenebre: the Italian Sin City

Canzone consigliata durante la lettura: … Ok, è imbarazzante. Lo sapete, no, quella canzone, quella che in qualsiasi scena noir fa da sottofondo all’ispettore incappottato di turno che torna a casa in taxi (ha anche un cappello, eh, un bel cappello), sotto la pioggia, e

Dopo Cartesio: l’empirismo

La ricerca di Sofia – Parte III La soggettività, la razionalità, la certezza intuitiva dell’esistenza dell’Io, fondamento della conoscenza e irriducibile a ogni dubbio: nello scorso articolo abbiamo visto l’affermazione del primato di tali categorie nell’indagine dei fondamenti della conoscenza; abbiamo visto cioè il sorgere

Shunga: l’arte giapponese dell’eros

Molti conoscono le stampe giapponesi, gli Ukiyoe; forse non tutti conoscono quel determinato gruppo di stampe che si suole definire shunga, cioè delle silografie di argomento erotico, principalmente del periodo Edo (1603-1868). Silografie bellissime, sono entrate a far parte della vita e della cultura materiale

Foresta fantastica

Paolo Uccello, artista fiorentino, è attivo tra la prima metà del Quattrocento e la seconda metà dello stesso secolo. Il quadro di sopra appartiene alla fase finale della sua carriera artistica segnata da un revival tardogotico che ne rende artificioso lo spazio sino a creare un’atmosfera

exit daniela de prato

I segreti e le loro proporzioni

Giacomo Toscani, professione rappresentante farmaceutico, sposato con una figlia, uomo apparentemente scialbo, una vita agiata, improvvisamente scompare. Anna, sua moglie, chiede a Ofelia Horvath, sua vecchia amica e analista del marito, di aiutarla a rintracciarlo, prima della polizia. Nella vita di Ofelia tutti sembrano andarsene

Conosci il paese dove fioriscono i cannoni?

Conosci il paese dove fioriscono i cannoni? Non lo conosci? Ma lo conoscerai! […] Lì non si nasce cittadini Lì c’è la promozione per chi ha l’acqua in bocca. Quando mi è capitato di leggere questa poesia ero in cucina, intenta alle solite profane occupazioni

Il Diavolo beve Poretti

Un bancone semicircolare, allungato, un tempo elegante, con un’estremità sfondata e minacciosa; circondato da qualche timido e attempato sgabello come una gatta di strada dai piccoli. Un’umile serie di lanterne in ferro, sospese al di sopra del mondo deprimente sul quale esse sole gettano un

Epitaffio di un compositore incazzato

Marc-Antoine Charpentier è uno dei compositori del barocco francese attualmente più rappresentati sul mercato discografico. Le sue opere, da lui stesso diligentemente raccolte e consegnate alla posterità nei 28 volumi manoscritti noti come Meslanges autographes, sono ormai conosciute e apprezzate non solo dal pubblico di

La morte secondo Saramago

Sì, caro lettore, forse la morte è un tema che mi ossessiona (come testimoniano alcuni miei articoli precedenti), forse perché nella realtà in cui viviamo non possiamo fare a meno di scrutarla, osservala, analizzarla, riesumarne le tipologie e le modalità, da vicino tra le pagine

Rosa Balistreri una donna tosta

“Si può fare politica e protestare in mille modi, io canto” Ho conosciuto Rosa Balistreri grazie a un’amica, poetessa calabrese, con la quale un giorno mi trovai a parlare del mio concetto di “Donna Tosta“. Le donne toste: ovvero quelle donne che si sono imposte